Cari lettori,

Sono passati due anni. Due anni in cui è cambiato il governo, due volte. Due anni in cui ci siamo iniziati a rendere conto che siamo noi gli abitanti di questo pianeta, e che è nostro dovere curarlo. Ci siamo resi conto che tutti dovremmo avere gli stessi diritti, e che quindi la parità di genere è qualcosa di imperativo. Due anni durante i quali abbiamo vissuto momenti di emergenze umanitarie, ambientali, nazionali.

Sono passati due anni in cui la tecnologia ha fatto passi enormi, e l’intelligenza artificiale è ormai una realtà consolidata. Due anni durante i quali mi sono diplomato, ho iniziato l’università, ho preso la patente, e ho fatto delle scelte.

Ho scelto, per esempio, di sospendere questo blog per un po’ di tempo, per circa due anni appunto. Sospenderlo fino a quando non avessi avuto tempo di curarlo come volevo. Negli scorsi due anni ho preferito fare altri progetti, e dedicarmi ad altro.  Ora, però, ritiro fuori lo scatolone dei vecchi giochi e mi accorgo di voler tornare a condividere pensieri non richiesti con qualcuno che vuole leggerli.

Signore e signori, sedetevi comodi sul divano, vi presento il blog di Jack Salici.

F.A.Q. (Risposte a Domande Frequenti)

Mi sembra diverso il sito, cosa è cambiato?

Tante cose. Sono cambiato io, sono cresciuto, ho un’idea più precisa di quello che voglio realizzare. Ho cambiato sito e, già che c’ero, facciata grafica. Ora, il mio sito è raggiungibile tramite l’indirizzo www.jacksalici.com.

Perché hai traslocato?

Il motivo principale è che le normative europee per il trattamento dei dati sono cambiate e per mettere tutto in regola ho preferito cambiare sito. Inoltre volevo staccarmi dal nome del mio primo blog, Il Dirimpettaio. Non che rinneghi quel nome, anzi, lo considero ancora come l’autore degli articoli di attualità. Tuttavia il mio nuovo blog non vuole essere solo questo, ma anche molto altro.

Sì, ma perché fai tutto questo?

Vedo il mio sito come un atelier, una mostra dove chiunque può entrare e leggere i miei contenuti. La mia idea è sempre stata quella di proporvi riflessioni alternative su tematiche di attualità o tecnologiche. Pareri non richiesti, che se qualcuno vuole può leggere. Avrei potuto usare un social network già esistente, ma la mia passione per l’informatica unita alla mia “ossessione” verso un certo tipo di grafica, mi ha portato a fare un sito tutto mio.

Quale è la prossima mossa?

Nei prossimi giorni uscirà un articolo del Dirimpettaio, ma questo è solo l’inizio. Come accennavo prima, oltre ai soliti articoli, questo blog si arricchirà di altri contenuti completamente diversi, spaziando dall’artigianato all’informatica, passando (forse) dalla (mia) letteratura. Cliccando qui puoi avere già un assaggio di qualcosa di diverso.

Come faccio a rimanere aggiornato?

Inscrivendoti alla newsletter. Facile, veloce, no spam. Inoltre mi faresti davvero un favore, per me vuol dire tanto. Grazie.

Ma se volessi qualcosa in più?

Graphic e visual design sono materie che mi appassionano molto. L’anno scorso ho realizzato un annuario per la mia scuola. Da diverse settimane curo l’aspetto grafico e la pubblicità di un noto blog italiano. Se ti serve un lavoro, non esitare a contattarmi. Puoi guardare alcuni dei miei lavori qui, nel mio portfolio online.

Condividilo!